Genitori

family-43873_640Il movimento promuove la realizzazione di ambienti di apprendimento destrutturati dove sono bambini e ragazzi a scoprire come utilizzare le risorse a disposizione, affiancati dai mentors che ricoprono unicamente il ruolo di facilitatori.

Il metodo coincide con i principi dei Creative Learning e delle 4P (projects, peers, play, passion) sviluppati dal Lifelong Kindergarten Group del MIT Media Lab di Boston.

Le attività del nostro Dojo ruotano intorno al gioco, lo scambio reciproco ed il peer learning, secondo l’unica regola fondamentale di ogni dojo: Be Cool.

 

Al CoderDojo non si impara solo a programmare, ma anche

  • a ragionare per algoritmi
  • a progettare e gestire lo spazio
  • a risolvere i problemi
  • a collaborare
  • a essere protagonisti creativi e non utenti passivi
  • a usare le apparecchiature elettroniche per aumentare la propria conoscenza

(da CoderDojo Padova)

“ non si impara a leggere e scrivere per diventare scrittori. La lettura e la scrittura sono un veicolo fondamentale per imparare molte altre cose. Così per la programmazione”.

(dall’intervento per TED di M.Resncik)